le Guide de l’Espresso

l’Espresso

Espresso2012-239x400Vini d’Italia 2010

Un tempo proprietà dei coniugi Riccati, questo gioiello naturalistico delle Langhe Monregalesi è recentemente passato nelle mani dei norvegesi Britt e Theo Holm. Alla guida tecnica c’è invece Sabina Bosio, affiancata dal marito Bruno Chionetti, esperto viticoltore già al timone di San Romano e oggi de La Querciola.
Siamo in alta collina, intonro ai 500 m., in un paessaggio rimasto pressochè immutato negli ultimi tre secoli, consacrato alle vigne di dolcetto qui coltivato in conversione al biologico e vinificato con una consapevolezza tecnica ed una sensibilità interpretativa esemplari.
La Chiesetta ed il Colombo offrono una magnifica pienezza fruttata e una sensibilità interpretativa esemplari.

Dolcetto delle Langhe Monregalesi Superiore il Colombo 2007 16/20
Dolcetto delle Langhe Monregalesi Il Colombo 2009 17.5/20
Langhe Rosso Monteregale 14 / 20

 

 

 

 

Espresso2010

Vini d’Italia 2010

Un tempo proprietà dei coniugi Riccati, questo gioiello naturalistico delle Langhe Monregalesi è recentemente passato nelle mani dei norvegesi Britt e Theo Holm. Alla guida tecnica c’è invece Sabina Bosio, affiancata dal marito Bruno Chionetti, esperto viticoltore già al timone di San Romano e oggi de La Querciola.

Dolcetto delle Langhe Monregalesi La Chiesetta 2010 18/20
Dolcetto delle Langhe Monregalesi Superiore il Colombo 2006 16.5/20
Langhe Rosso Monteregale 14,5/20

 

 

 

 

 

 

Espresso2009

Vini d’Italia 2009

Un tempo proprietà dei coniugi Riccati, questo gioiello naturalistico delle Langhe Monregalesi è recentemente passato nelle mani dei norvegesi Britt e Theo Holm. Alla guida tecnica c’è invece Sabina Bosio, affiancata dal marito Bruno Chionetti, esperto viticoltore già al timone di San Romano e oggi de La Querciola.

Dolcetto delle Langhe Monregalesi La Chiesetta 2007 16.5/20
Dolcetto delle Langhe Monregalesi Superiore il Colombo 2006 16.5/20
Langhe Rosso 2005 15,5/20

 

 

 

 

 

 

Espresso2008

Vini d’Italia 2008

Giro di vite per questa storica e importante cantina del Monregalese. La proprietà dei coniugi Riccati è infatti passata ai norvegesi Britt e Theo Holm, mentre la conduzione è ora nelle mani di Sabina Bosio, al suo esordio produttivo, ma affiancata dal marito Bruno Chionetti, già al timone di San Romano e oggi della cantina La Querciola.
La prima vendemmia della nuova gestione fa subito segnare punti importanti con un La Chiesetta dal frutto cospicuo e solido, che gode di uno sviluppo fresco e incisivo al palato.

Dolcetto delle Langhe Monregalesi La Chiesetta 2006: ( Tre Bottiglie – 16/20 – )

 

 

 

 

 

 

 

Espresso2007

Vini d’Italia 2007

Dolcetto delle Langhe Monregalesi La Chiesetta 2005: ( Tre Bottiglie – 15.5/20 -)
Segnalato fra i migliori acquisti della regione Piemonte per il rapporto qualità/prezzo.
Dolcetto delle Langhe Monregalesi Superiore Il Colombo 2004: ( Tre Bottiglie – 15/20 – )

 

 

 

 

 

 

 

 

I GIUDIZI

-da 18 a 20/20: I vini dell’eccellenza, ovvero i vini considerati di grande livello per questa edizione della guida. Il punteggio di 18/20 è ovviamente la prima soglia dell’eccellenza; quello di 20/20 non indica un vino di perfezione assoluta, che non esiste, ma semplicemente la valutazione data ai vini che più di altri ci hanno emozionato.

-da 16,5 a 17,5: Vini di alto livello. A partire da 16,5 i vini sono giudicati “ottimi”. Ovviamente quelli valutati 17,5 sono ad un passo dall’eccellenza.

-da 15 a 16: A partire da 15/20 un vino è giudicato “buono”. Per le tipologie cosiddette minori è un risultato notevole.

– da 13,5 a 14,5: A partire da 13,5 un vino è considerato “discreto”, di livello poco più che medio. Una valutazione soddisfacente e più che onorevole per quasi tutte le tipologie, ma leggermente deludente per vini ambiziosi come Barolo o Brunello di Montalcino.

– da 12 a 13: A partire da 12 un vino è giudicato “sufficiente”. Sono generalmente vini corretti, dignitosi, di impostazione semplice. Per le tipologie più importanti è un voto decisamente deludente.